Fatturazione elettronica – Attenzione ai dati contenuti nel documento di spesa
25 gennaio 2019

Dal 1° gennaio 2019 vige l’obbligo per tutti i soggetti titolari di partita IVA (Legge n. 205 del 27/12/2017), di trasmettere anche le fatture emesse a soggetti privati in formato elettronico XML al Sistema di Interscambio (SDI) dell’Agenzia delle Entrate.

Per i Soci ASSILT, in quanto consumatori finali non titolari di partita IVA, dal punto di vista operativo non cambia nulla.

Per le finalità assistenziali, quindi, si conferma che restano pienamente in vigore le consuete modalità di richiesta delle prestazioni.

I Soci devono, invece, porre particolare attenzione che sul documento di spesa siano espressamente indicati gli elementi necessari per il riconoscimento del contributo (tipologia di prestazione sanitaria, costo analitico e così via) e, in caso contrario, farsi rilasciare una certificazione che faccia riferimento alla fattura stessa e che espliciti in modo chiaro quanto in essa contenuto.

Per maggiori dettagli consultare la nota Fatturazione Elettronica“.