Anticipi e prestiti odontoiatrici

Anticipi per cure odontoiatriche o ortodontiche (solo per i Soci lavoratori e loro familiari beneficiari)

A inizio delle cure, i soci lavoratori, possono richiedere importi a titolo di anticipo pari al 50% del contributo previsto qualora lo stesso superi:

Euro 1.500,00 per le cure odontoiatriche
Euro 600,00 per ogni anno di cura ortodontica

Il socio deve presentare, al fine della determinazione dell’importo da erogare a titolo di anticipo:

  •  un dettagliato preventivo di spesa oppure il modello odontoiatrico o ortodontico compilato dal presidio sanitario curante;
  • una dichiarazione di impegno a rispettare le disposizioni normative;
  • una dichiarazione del medico curante che attesti l’avvenuto inizio delle terapie di cui al primo alinea.

Tale documentazione deve essere inoltrata accedendo all’area personale di questo portale (sezione “I miei servizi – inserisci nuova richiesta – tipo documento: preventivo per anticipo odontoiatrico”)

Entro un mese dall’erogazione dell’anticipo il socio deve presentare la documentazione di spesa relativa l’importo riconosciuto a titolo di anticipo odontoiatrico.

Entro 12 mesi dall’erogazione dell’anticipo il socio deve presentare la documentazione completa a saldo delle cure effettuate.

Diversamente  ASSILT è autorizzata a procedere sulle competenze del socio al recupero integrale degli importi erogati con la maggiorazione degli interessi .

Per maggiori dettagli consultare l’Articolo 20 del Testo Unico Assilt.


Prestiti per cure odontoiatriche o ortodontiche  (solo per i Soci lavoratori e loro familiari beneficiari)

A prestazione effettuata, i soci lavoratori, possono richiedere un ulteriore contributo a titolo di prestito qualora rimanga a carico un importo superiore a euro 258,50. L’importo del prestito non deve superare quello del contributo.

La documentazione di spesa completa del modello prestiti deve essere inoltrata accedendo all’area personale di questo portale  (sezione “I miei servizi – inserisci nuova richiesta”).

Il prestito viene riconosciuto secondo un criterio di collegamento funzionale con la prestazione odontoiatrica eseguita, di conseguenza la richiesta non potrà essere accolta decorsi trenta giorni di calendario da quello della liquidazione del contributo.

Il pagamento del prestito avviene con la stessa modalità del rimborso. Il  recupero delle quote avviene sulle competenze mensili a partire dal mese successivo all’erogazione.

Rateizzazione con interessi

da Euro   258,50 a Euro   516,50 in  6 rate 
da Euro   516,51 a Euro 1.033,00 in 12 rate 
da Euro 1.033,01 a Euro 1.549,50 in 18 rate 
da Euro 1.549,51 a Euro 2.066,00 in 24 rate 
da Euro 2.066,01 a Euro 2.582,50 in 30 rate 
oltre Euro 2.582,51  in 48 rate

E’ possibile l’estinzione del prestito in 3 rate senza interessi.

Per maggiori dettagli consultare l’Articolo 20 del Testo Unico Assilt.